Festival dei Due Mondi

Il Festival dei Due Mondi, detto anche Spoleto Festival, è una manifestazione internazionale di musica, arte cultura e spettacolo. Nasce nel 1958 dall’iniziativa del maestro compositore Gian Carlo Menotti, che scelse Spoleto per la presenza di due teatri. Il 1968 fu l’anno della sperimentazione, tanto che troviamo uno spettacolo con un giovane Al Pacino. Ogni edizione ha attirato l’attenzione dei media, ma fra tutti spicca quella del 1962 con la mostra “Sculture nella Città”, dove si è lanciato un nuovo modo di esposione. Gli scultori più importanti furono invitati da Giovanni Carandente, creando un vero e proprio museo di arte contemporanea a cielo aperto; con sculture non più negli interni ma esposte per le vie e piazze della città. Gli artisti che vi hanno preso parte appartengono al mondo della prosa, della lirica, della danza, della musica, del cinema e della pittura.
La manifestazione, che di solito si svolge a partire dall’ultimo venerdì di Giugno, si svolge tra il Teatro Nuovo, il Teatro Caio Melisso, il Teatro Romano, Il Teatrino delle sei, il Complesso monumentale del San Nicolò, il Cortile della Rocca albornoziana, la chiesa di San Eufemia, l’auditorium della Stella e Piazza del Duomo (dove di solito si tiene il concerto conclusivo), hanno ospitato tra i più grandi artisti del ‘900 tra cui ricordiamo Carla Fracci, Luciano Pavarotti e Ken Russel.
Lo Spoleto Festival ha ispirato altri eventi simili oltreconfine: Lo Spoleto Festival Usa Di Charleston, Carolina del Sud (gemellata con Spoleto), fondato nel 1977 dallo stesso Gian Carlo Menotti; il Melbourne International Arts Festival, manifestazione australiana fondata dal maestro nel 1977.